27 GENNAIO- IL GIORNO DELLA MEMORIA

Il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli del campo di concentramento di Auschwitz, si celebra il Giorno della Memoria, istituito in Italia nel 2000 e nel resto del mondo nel 2005 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, per commemorare le vittime delle persecuzioni razziali, etniche e religiose attuate dal regime nazi-fascista.

Molte sono le iniziative organizzate nelle Scuole con lo scopo di riflettere sul valore della libertà, del rispetto e della dignità umana, consapevoli che la Scuola ha il dovere di far conoscere fatti ed eventi del passato per non dimenticare quanto accaduto, affinché non si ripeta.

Come recita il Talmud, il libro sacro degli Ebrei, “Si muore veramente quando il proprio nome viene dimenticato”. Per non dimenticare, la Scuola Secondaria di I grado desidera celebrare la giornata nella consapevolezza dell’importanza del ricordo come argine all’odio e alla discriminazione.

 In particolare, verranno presentare le figure di Anna Frank, Yitskhok Rudashevski, Primo Levi e Liliana Segre e, attraverso loro, dare così voce a tutte le vittime della Shoah.

I quattro testimoni verranno presentati agli alunni attraverso brevi ma significative letture tratte dai loro diari, libri, lettere, … letture che saranno proposte ai ragazzi da quattro illustri membri della comunità cittadina di Silvi: Andrea Di Censo, Raffaella Mutani, Anna Ruggieri, Paolo Serafini.

L’intento è quello di sottolineare come il Giorno della Memoria sia non solo un momento da ricordare tra i banchi di scuola, ma anche un’occasione che coinvolge tutta la comunità, perché tutti siamo tenuti a non dimenticare per evitare nuovi errori/orrori.

Ultima modifica il 20-01-2023